29 Settembre 2015

Perchè vediamo la "malattia", cioè i sintomi, come un errore?

Posted in Sintomi e "Malattia"

Il nostro modo di vedere le cose ne determina l'andamento.

 Perchè vediamo la

Il nostro modo di vedere le cose ne determina l'andamento.

 Image link: https://www.flickr.com/photos/62337512@N00/3462897583/

 

 

Vedere la 'malattia', cioè i sintomi, come un errore e un male è la conseguenza

delle nostre esperienze e delle paure apprese.

 

I sintomi fanno parte di un processo, e come tutti i processi, hanno un senso profondo nel Progetto Divino.

Non ci sono errori nel Progetto ma solo un nostro modo distorto di percepire e interpretare.

Quando potremo liberarci dalle paure, respirare profondamente e sentire che tutta la Creazione è perfetta così com'è, avremo lo spazio per smettere di reagire in automatico (come hanno sempre fatto i nostri genitori e antenati), smettere di agitarci e preoccuparci e FARE invece quelle piccole cose che si dimostrano realmente utili per la soluzione del problema.

Per fare un semplice esempio basta immaginare una giovane mamma con il primo figlio: il piccino vomita molto, la mamma si fa prendere dal panico, comincia ad agitarsi e piangere.

Cosa sente il bambino? cosa fa questo al suo vomito?

La mamma porta il piccolo di corsa all'ospedale, dove le dicono che è meglio fare indagini e li trattengono per qualche giorno, cosa che fa aumentare la paura della mamma.

Cosa sente il bambino? cosa fa questo al suo vomito?
E possiamo andare avanti con le ipotesi...

Cosa sarebbe successo invece se quella mamma fosse cresciuta nella fiducia che il corpo è divino e non sbaglia, se avesse sentito dentro di sé che con quel vomito il suo piccino stava cercando di liberarsi di qualcosa che non andava bene per lui... forse un cibo, forse una situazione?

Forse avrebbe potuto risparmiare al piccolo tutti i traumi successivi, forse sarebbe bastato tenerlo in braccio, rassicurarlo e permettergli di vomitare.

 

So che la teoria è semplice e la pratica molto meno, ma so anche che la posta in gioco quasi sempre è altissima, e non mi riferisco solo al rischio di morte ma anche alla qualità della vita.

 

Una vita vissuta nella paura, in ritirata, in protezione, ha una qualità molto bassa ma non ce ne accorgiamo perché non conosciamo altro.


Per anni è stato così anche per me. Solo quando ho cominciato a sperimentare altro, cioè una Vita basata sulla certezza che tutto è perfetto così com'è e che mi è chiesto solo il mio meglio (al resto pensa il Divino), ho cominciato a sentire leggerezza, armonia e gratitudine.

 

Silvia Pallini

 

Sei interessato alle 5 Leggi Biologiche? Guarda i prossimi eventi a questo Link

image link: https://www.flickr.com/photos/mamchenkov/1270039820/

Iscriviti subito alla Newsletter di Silvia!
Please wait

Se vuoi approfondire con me questo argomento scrivimi.

Vai su latuavitapienamente logo
E scopri le pubblicazioni di Silvia, i corsi e tutti gli eventi.